Nel 2011 l’ATI costituita da Cooperativa Archeologia (capogruppo) e Cooperativa Zoe (mandante) si è aggiudicata fino al 2017 la gestione dei servizi di front office e assistenza al pubblico, didattica e divulgazione culturale, promozione di Palazzo d’Avalos e dei musei civici in esso ospitati.

L’operato del nostro raggruppamento si sta muovendo seguendo sostanzialmente due linee programmatiche. Innanzitutto contribuire al rilancio della struttura come polo museale d’eccellenza. Palazzo d’Avalos, infatti, nonostante le pregevoli collezioni dei suoi musei, è spesso percepito quasi esclusivamente come un contenitore di iniziative più che come un edificio storico, un monumento, un complesso museale.

L’obiettivo è perseguito attraverso una promozione capillare e articolata del palazzo nella sua globalità e la programmazione di interventi didattico-divulgativi (mostre tematiche, conferenze, visite specialistiche) sulla storia del palazzo e delle sue raccolte.

Obiettivo più ambizioso, da realizzare in collaborazione con il Comune di Vasto (Assessorati alla Cultura e al Turismo, Settore III – Promozione e Sviluppo Locale) e con le soprintendenze competenti (Soprintendenza per i Beni Archeologici; Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici; Soprintendenza per i beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici), è quello di fare di Palazzo d’Avalos la sede privilegiata di mostre prestigiose di ampio respiro e richiamo.

L’ATI è entrata in contatto con realtà qualificate che da anni operano localmente con continuità e successo nei settori della cultura, dell’ambiente e della promozione del territorio, spesso con manifestazioni che coinvolgono gli spazi di Palazzo d’Avalos (Centro Studi Rossettiani; Biblioteca Mattioli; Cooperativa Cogecstre che gestisce la Riserva di Punta Aderci; VastoScienza; laboratorio La Creta Rossa; Laboratorio Artibus; Teatro Rossetti; Società Consortile Trigno Sinello etc.). Con alcune di queste strutture sono stati stretti rapporti di collaborazione, costituendo il nucleo per una più ampia rete di sinergie in corso di sviluppo, che potrà contribuire in maniera efficace alla valorizzazione globale delle risorse culturali e turistiche dell’intero ambito vastese che in Palazzo d’Avalos potrà trovare un vero e centro propulsore.

Il progetto

Con il progetto è stato implementato il sistema di bigliettazione elettronica integrata, realizzato un bookshoop con gadget personalizzati e testi sul Palazzo, le sue collezioni, gli artisti, e in linea generale pubblicazioni specialistiche di arte, archeologia e beni culturali.

Alle scuole è stata proposta un’offerta variegata calibrata sulle diverse fasce d’età e ordine di studi, con laboratori che spaziano dalla simulazione dello scavo archeologico all’arte contemporanea, passando attraverso lo studio e la riproduzione della ceramica antica e medievale, e della scrittura antica, la realizzazione di mosaici etc.

Per il pubblico sono realizzate visite in italiano e in lingua, a carattere generale e a tema dedicate ad alcune sezioni del palazzo, con un calendario studiato per invogliare i residenti e intercettare i flussi turistici (ponti infrasettimanali, festività natalizie e pasquali, sere d’estate).

Sono proposte inoltre formule integrate di fruizione di visite e servizi che coinvolgono non solo i musei del palazzo, ma anche aree archeologiche e naturalistiche del territorio.Nella realizzazione delle attività sono stati coinvolti giovani archeologi, storici dell’arte, conservatori, vere risorse del territorio con cui il nostro raggruppamento è entrato in contatto tramite anche la selezione del personale promossa dal Comune di Vasto.

Altro punto di forza è una strategia di comunicazione più vicina ai linguaggi del contemporaneo: oltre al portale, le iniziative proposte trovare ampio spazio anche sui social media.

Per la promozione la Provincia di Chieti, Organismo Intermedio POR FESR ABRUZZO 2007-2013, Settore 3 - Servizio Attività Produttive e Sviluppo Economico ha finanziato un nuovo sistema di promo-commercializzazione dell’offerta culturale di Palazzo d’Avalos, della città e dell’area vastese che introduce modalità organizzative e di marketing innovative.

È stata predisposta e realizzata per il territorio una infrastruttura informatica consultabile nelle strutture che operano nel settore del turismo e un portale di promozione turistica. Il sistema è stato costruito attraverso la piattaforma EASY GUIDE SYSTEM. Questa piattaforma è realizzata per organizzare, gestire e proporre prodotti e servizi attraverso i sistemi di Booking. Easy Guide System è una piattaforma di Booking verticale che permette a ogni singolo operatore la gestione, in tutte le sue fasi, della prenotazione e della vendita di beni e servizi on-line.